Netflix cancella GLOW causa Covid-19: le reazioni del cast

Con una scelta che già sta facendo discutere, Netflix ha deciso di cancellare Glow, il dramedy ambientato nel mondo del wrestling femminile degli anni ’80 con Alison Brie, Betty Gilpin e Marc Maron, che quindi non terminerà come previsto con una quarta stagione ma rimarrà col finale della terza.

Fonti vicine alla serie dicono che la paura dei costi e la difficoltà di adottare le precauzioni necessarie per tenere il cast e la troupe in sicurezza causa COVID-19 (in una serie che parla di lottatori) hanno contribuito alla decisione della piattaforma streaming di chiuderla qui.

Le reazioni del cast sono arrivate subito: “Mi mancherà tutto questo“, ha scritto Brie su Instagram condividendo alcune foto del cast. Invece Kimmy Gatewood, l’attrice di Stacey Beswick scrive dichiarandosi devastata: “Sarò sempre grata alla mia famiglia di GLOW per aver cambiato la mia vita”. Rich Sommer (Mark Eagan) scrive: “Sono davvero felice di essere stato una piccola parte di questo show”. A chiudere Marc Maron (Sam Sylvia) in maniera piuttosto cattiva e polemica: “Niente più GLOW. Dispiace. Schifo”.

Nel cast della serie figuravano Sydelle Noel, Britney Young, Kate Nash, Britt Baron, Jackie Tohn, Gayle Rankin, Kia Stevens, Chris Lowell, Kimmy Gatewood, Rebekka Johnson, Sunita Mani, Marianna Palka, Ellen Wong, Shakira Barrera, Bashir Salahuddin, Rich Sommer e Victor Quinaz.