«Robin Hood – Principe dei ladri»: le curiosità del film con Kevin Costner

Il film andrà in onda questa sera su Nove

Robin Hood – Principe dei ladri (Robin Hood: Prince of Thieves) è un film del 1991 diretto da Kevin Reynolds con Kevin Costner. È la più famosa trasposizione cinematografica della leggenda di Robin Hood. Ai tempi dell’uscita ebbe un grandissimo successo di pubblico: con un budget di oltre 50 milioni di dollari ne incassò oltre 165 negli Usa (390.500.000 nel mondo).

Ecco alcune curiosità sul film:

Una stretta collaborazione

«Robin Hood – Principe dei ladri» non fu l’unica collaborazione tra Reynolds e Costner: i due, che avevano già lavorato insieme in «Fandango» (1985), sono tornati a lavorare insieme in «Waterworld» (1995) e «Rapa Nui» (1994, in questo caso con Costner in veste di produttore).

Le spade spazzate

In un’intervista Alan Rickman (Sceriffo di Nottingham) ha affermato di aver spezzato una decina di spade nella scena del combattimento con il protagonista.

Il compenso di Sean Connery

Sir Sean Connery aveva già interpretato Robin Hood nel 1976 insieme a Audrey Hepburn/Lady Marian («Robin e Marian»). Per interpretare il ruolo di re Riccardo Cuor di Leone in «Robin Hood – Principe dei ladri» (solo due giorni di lavoro per un totale di nemmeno un minuto di scene) ricevette 250mila dollari. L’attore però destinò tutto in beneficenza.

Un problema di accento

Nonostante la grande interpretazione Kevin Costner , dopo aver ottenuto la parte si mise a studiare l’accento britannico, non si liberò del suo accento americano. Per questo conquistò un Razzie Award come peggior attore protagonista.

Il successo di Brian Adams

La colonna sonora (della sigla di coda) è (Everything I Do) I Do It for You di Bryan Adams, che è diventato il miglior singolo della sua carriera, rimanendo al primo posto nella classifica di Billboard negli Stati Uniti per quattordici settimane.