Un altro giro (Druk): Thomas Vinterberg e Mads Mikkelsen presentano il film a RomaFF15

Il regista Thomas Vinterberg e Mads Mikkelsen in conferenza stampa alla Festa del Cinema di Roma per presentare "Druk - Un altro giro"

Un altro giro (Druk) è un film del 2020 diretto da Thomas Vinterberg. Ha vinto il 64th BFI London Film Festival ed è stato presentato ieri alla Festa del Cinema di Roma. La prima domanda è stata per il regista:

Come nasce questa storia e la volontà di occuparsi del tema?

All’inizio ho cominciato ad analizzare alcune figure storiche rendendomi conto che alcune persone che bevevano hanno avuto dei risultati interessanti. L’ alcol può essere sia un vantaggio per te stesso che un modo per ucciderti. Volevamo fare un film sulla vita e raccontare di persone che hanno cominciato a bere per provare cose nuove e uscire dalla monotonia della loro vita. 

L’attenzione poi dopo si è spostata su Mads Mikkelsen, uno dei quattro attori protagonisti della storia, che ha raccontato di come è stato coinvolto nel film.

“Thomas mi ha parlato del progetto quando ancora non aveva un’idea chiara dei personaggi. mi sono detto dentro di me che in fondo era una scusa per fare un film sulla vita, che è quello che lui fa sempre. Thomas ha la capacita di mettere persone comuni in circostanze poco comuni ed è per questo che le sue storie ci toccano”

Il regista ha poi parlato dell’amore verso i suoi colleghi italiani e di come, forse, il film è stato influenzato proprio dalla commedia del nostro paese:

“Mads continua a dirmi che ho fatto un film italiano, è una cosa che mi intriga, forse c’e’un pizzico di italianità, ho sempre ammirato registi come Pasolini e Fellini nel corso della carriera. Non è un film che può ritenersi una commedia, È difficile per me definirlo, forse sarete in grado di farlo voi. È una storia che parla della vita e della continua ricerca di un’ispirazione per vivere. Ciò che per me definisce meglio il film è il finale dove il protagonista si libera dai suoi vecchi problemi, riprende in mano la sua vita e va verso una nuova.”

Infine una battuta su una scena particolare di Mads Mikkelsen dove balla. L’attore ha commentato così:

“La scena c’è sempre stata in ogni versione della sceneggiatura, anche se volevamo girarla in un modo diverso. La danza era la parte che piaceva a Thomas, io ero restio perchè è era difficile essere convincente, c’è il rischio di risultare pretenzioso. Poi quando ho visto il film ho capito che mi sbagliavo, di sicuro è il finale migliore che abbia mai interpretato”