Box Office
12/06/2017

Box office Usa: “Wonder Woman” doppia “La Mummia”

Box office Usa: “Wonder Woman” doppia “La Mummia”

È ancora Wonder Woman a dominare il box office americano con 57.1 milioni di $ incassati al secondo weekend di distribuzione. Il film di Patty Jenkins brilla per tenuta tanto in casa (il totale ammonta a 205 milioni di $), quanto all’estero (dove ha raccolto altri 230 milioni). I complessivi 435 milioni di $ dimostrano che il cinecomic Warner/DC piace ovunque, da nord a sud, da est ad ovest.

Partenza in sordina (così come previsto dagli analisti alla vigilia) per La Mummia, che bagna il debutto con un secondo posto da 32.2 milioni di $ (nel 1999 il remake dell’omonimo film del ’32 aprì con ben 43 milioni di $). Se negli Usa, dunque, il primo film del Dark Universe targato Universal stenta a farsi apprezzare, nel resto del mondo il kolossal con Tom Cruise e Russell Crowe va a gonfie vele (anche grazie ad una Cina sempre più affamata di blockbuster occidentali) con 141 milioni di $ (174 complessivi).

Tra i giganti del cinema estivo, il piccolo film d’animazione (budget di 38 milioni di $) Capitan Mutanda: Il film continua a ritagliarsi un discreto spazio. Diretto da David Soren (Turbo), il cartoon tratto dai libri per ragazzi di Dav Pilkey è terzo con 12.3 milioni di $ (45 totali).

Hai letto questo?  BOX OFFICE: TARANTINO SEMPRE AL COMANDO

Giù dal podio Pirati dei Caraibi-La vendetta di Salazar con 10.7 milioni di $, 135 casalinghi e 528 worldwide (ricordiamo che il solo budget di produzione ammonta a 230 milioni). Staziona a metà classifica Guardiani della Galassia Vol.2 con 6.2 milioni, 366 totali e 828 internazionali (il film di James Gunn è nella top-five dei più visti del Marvel Cinematic Universe). Esordio in sesta piazza per l’horror It Comes At Night con 6 milioni di $ (ne è costati 5). Settimo posto per Baywatch con 4.6 milioni (51 totali e 86 in tutto il mondo). Il biopic Megan Leavey apre in ottava posizione con 3.7 milioni di $. Alien: Covenant è nono con 1.8 milioni (71 casalinghi e 178 complessivi), mentre Everything, Everything sigilla la top-ten con 1.6 milioni di $ (31 totali).

Produzione riservata
Commenti