Addio ad Alessandro Alessandroni, il mitico “Fischio” del western

Fu una “fischiatina” a cambiargli la vita. Alessandro Alessandroni, che si è spento ieri a 92 anni, era il fautore della celeberrima melodia fischiata che Ennio Morricone inserì nell’incipit della colonna sonora più leggendaria del western, quella di Per un pugno di dollari di Sergio Leone. A dare la notizia della morte di Alessandroni è la sua pagina Facebook ufficiale: “È con grande dolore che vi comunico la scomparsa ieri del maestro Alessandro Alessandroni nato a Roma il 18 marzo 1925, compositore, multi strumentalista, arrangiatore e direttore di coro. Si svolgerà una cerimonia commemorativa a casa in Namibia con musica e musicisti diretti dal figlio Alex Jr. Alessandroni”.

La carriera del musicista inizia presto, fin da bambino, quando si innamora della musica classica. Si diploma al Conservatorio di Roma e poco dopo conosce il grande compositore Nino Rota che lo chiama nella sua orchestra. E proprio con Rota Alessandroni si offre una volta di fischiare il motivo di una colonna sonora. Le parti fischiate finiscono sul pentagramma, e così anche in tantissime musiche di film di successo, western in testa, come Per qualche dollaro in più e Il buono, il brutto, il cattivo. Tanto che Federico Fellini appioppa al musicista proprio il soprannome di “Il Fischio”.

L’ultima collaborazione di Alessandroni al di fuori del cinema è stato con i Baustelle per l’album Amen: nel brano Spaghetti Western, non a caso, suonava il sitar, la fisarmonica, la chitarra acustica. E naturalmente fischiava.