Arrow 5 ritorna alle origini: una stagione senza magia

Se nelle precedenti stagioni Arrow ha riscosso sempre uno straordinario successo, quest’ultima quarta stagione ha lasciato i fan con un po’ d’amaro in bocca. Con l’introduzione di Constantine nella serie – espediente richiesto dallo stesso Stephen Amell per far sì che l’omonima serie non fosse cancellata, oltre che di Vixen e di Damien Darhk, nello show è comparsa anche la magia: ciò ha fatto sì che l’ultima serie di episodi risultasse molto diversa e molto distante da quelle precedenti, tanto amate dai fan.

Arrow è sempre stata piuttosto realistica, per essere una serie TV basata sui supereroi e l’arrivo dei totem e dei poteri di Darhk ha in un certo senso traviato quello che era lo stile della serie, e i fan se ne sono resi conto molto presto. Se poi consideriamo che il suo spin-off, The Flash, ha introdotto un mondo ben diverso popolato da metaumani con poteri di ogni tipo, l’arrivo della magia è sembrato semplicemente troppo.

Ma niente paura, cari fan di Arrow: la produttrice esecutiva Wendy Mericle ha annunciato che la quinta stagione sarà un vero e proprio ritorno alle origini e la serie sarà priva di magia.

Lo show era sempre stato concepito per essere un crime drama che fosse realistico fin nel profondo. Poi è arrivato Flash e, oh mamma, ci sono i poteri dei metaumani. E poi anche Damien: bene, non avevamo trattato l’argomento della magia nello show, proviamo a introdurlo“, ha spiegato la Mericle.

Per la quinta stagione, proprio perché si tratta di una risposta alla prima e proprio perché ne stiamo chiudendo il capitolo, abbiamo voluto tornare alle nostre radici e concentrarci su ciò che caratterizzava lo show. Cos’è il nostro universo? Andare indietro fino a ‘Che cos’è Arrow?’

Anche il nuovo super-villain sarà ben diverso da Damien Darhk: Prometheus, nonostante il nome, sarà un cattivo “coi piedi per terra“, secondo quanto detto dalla produttrice.

Non avrà magia, non avrà poteri. Ha un forte risentimento e dell’astio nei confronti di Oliver e si avvicinerà a lui in un modo davvero interessante, da sociopatico“, ha dichiarato la Mericle.

Nonostante questo ritorno alle origini, però, dobbiamo aspettarci qualche cambiamento causato da Flashpoint.

Flashpoint ci fornisce un interessante punto di partenza per tutti gli show, quest’anno. È una sorta di pulsante reset capace di farci fare ciò che vogliamo“, ha detto la produttrice. “Abbiamo in mente alcune cose, ma la porta è aperta. È questa la parte divertente: puoi giocarci in ogni modo tu desideri. Credo che saranno piccole cose da un certo punto di vista, enormi da un altro”

Oltre a Flashpoint, va ricordato che quest’anno ci sarà anche il mega-crossover tra le quattro serie del canale The CW: Arrow, The Flash, DC’s Legends of Tomorrow e la neo-arrivata Supergirl: non è ancora dato sapere quello che succederà, ma un crossover tra quattro serie così ricche sarà certamente qualcosa di grosso!

Arrow ritorna mercoledì 5 ottobre sul canale The CW.

Non perderti anche:

• Arrow 5: Il promo della premiere di stagione

• Gli attori The CW senza veli: la classifica dei fisici più scolpiti

• Arrow 5: Tommy Merlyn potrebbe tornare a causa di Flashpoint