BOX OFFICE: “ALLA RICERCA DI DORY” SUPERA I 7 MILIONI

Alla ricerca di Dory regge l’urto delle nuove uscite e si conferma al vertice del box office. L’andamento del l’animazione Pixar è ovviamente in calo rispetto a giovedì scorso, giornata d’esordio, ma si mantiene ad ottimi livelli. In otto giorni di programmazione per Alla ricerca di Dory si sono scattati oltre 1,1 milioni di biglietti e l’incasso complessivo ha superato 7,3 milioni di euro. Alle spalle della pesciolina, va segnalato l’ottimo esordio, perfino migliore delle aspettative, di Bridget Jones’s Baby, che, con 442 copie, ha rastrellato 270 mila euro, superando nettamente il più accreditato concorrente fra le novità della settimana: I magnifici sette, che, con 355 copie, ha totalizzato 82 mila euro, piazzandosi al terzo posto nel box office di ieri.

Seguono in classifica Trafficanti, ieri 67 mila euro e in totale già più di 1,2 milioni di euro, e la novità Blair Witch, che, lanciato su 218 schermi, ha incassato 50 mila euro. Continua a stentare il cinema italiano: anche le due novità della settimana, Prima di lunedì e La vita possibile, hanno fatto segnare un esordio modesto: 18 mila euro con 164 copie, il primo; 14 mila euro con 62 schermi occupati il secondo. Quanto ai film provenienti dal concorso veneziano, Frantz, uscito in 57 sale, ha totalizzato 10 mila euro, mentre Spira Mirabilis, con 5 copie, non ha raggiunto 1.500 euro.