CIAK di novembre è in edicola!

Ciak risponde al duro periodo che sta vivendo il mondo dello spettacolo con un numero ricco di spunti, interviste (da Paolo Conte a quella di Andrea Delogu), approfondimenti e anticipazioni sui film in arrivo e in preparazione

La chiusura delle sale cinematografiche imposta dal Dpcm dello scorso 25 ottobre ci ha costretti a buttar giù l’ennesima pillola amara di questo 2020, che continua, in maniera imprevedibile, a lanciare duri affondi al mondo dello spettacolo. Ne è la prova la copertina di questo mese del numero di Ciak dedicata a Ritorno al Crimine, l’atteso sequel di Non ci resta che il crimine di Massimiliano Bruno che sarebbe dovuto uscire nelle sale il 29 ottobre ma che, per circostanze incredibilmente sfortunate, si è dovuto arrendere ancora una volta, come a marzo, al dilagare della pandemia.

Ciak ha comunque scelto di rispondere a questo periodo di forte crisi rilanciando la sfida dei contenuti, portando avanti un numero ricco di spunti, di interviste, visioni in anteprima e corrispondenze dall’estero che descrivono tutti i film in arrivo e in preparazione.

Paolo Conte, il cantautore italiano più scelto dai registi di tutto il mondo per le musiche dei loro film, esce dal tradizionale riserbo per raccontare a Giorgio Verdelli la sua passione per il cinema, i suoi gusti, gli incontri e i film preferiti. Andrea Delogu, conduttrice in radio e in tv, nonché attrice esordiente appassionata di cinema, ci spiega perché il film su Francesco Totti non è solo la storia di un campione, ma tanto di più.

Largo spazio anche ai vincitori della 35° edizione dei Ciak d’Oro, che quest’anno è riuscita a collezionare la bellezza di 30.000 voti arrivati tramite il nostro sito, in collaborazione con SkyTg24 e Università Mercatorum.

Non vi resta che scoprire tutto questo e tanto altro nel numero attualmente in edicola: