Coronavirus, David di Donatello 2020 rinviati

La cerimonia, prevista il prossimo 3 aprile, si terrà invece l'8 maggio

Premi David di Donatello 2020 rinviati. A seguito delle recenti disposizioni governative, l’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello ha annunciato che sarà sospesa la cerimonia di assegnazione dei premi prevista per il prossimo 3 aprile. In accordo con Rai Uno, è stata presa la decisione di rinviare l’evento al giorno venerdì 8 maggio, nel comune intento di mantenere la celebrazione del nostro cinema, senza perdere di vista l’evoluzione dell’emergenza sanitaria.

La scelta di rimandare il premio al Cinema italiano presieduto da Piera De Tassis segue ai provvedimenti di restrizione adottati dal governo per contrastare la diffusione del coronavirus. Dall’8 marzo in tutta Italia sono chiusi cinema, teatri, concerti, musei e sono vietate manifestazioni ed eventi. Una scelta necessaria ma dolorosa che ha comportato il rinvio dell’uscita di molti film, la cancellazione di festival e, tra il 6 e l’8 marzo, nell’ultimo weekend di cinema aperti, gli incassi al box office italiano più bassi di sempre. Il cinema italiano si è mobilitato aderendo alla campagna #iorestoacasa: attori, attrici e registi hanno pubblicato sui social post che invitano a non uscire e a rispettare le disposizioni delle autorità.

La 65esima edizione dei David di Donatello si terrà quindi l’8 maggio. “Il traditore” di Marco Bellocchio guida le nomination di quest’anno dei David con 18 candidature. Dietro troviamo “Pinocchio” di Matteo Garrone e “Il primo re” di Matteo Rovere, entrambi con 15.  A quota 11 troviamo “Martin Eden” di Pietro Marcello con Luca Marinelli si ferma a quota 11.

David di Donatello 2020 le candidature. Domina Il Traditore