Elvis Presley, riprendono le riprese del biopic di Baz Luhrmann con Tom Hanks

Le riprese del film con Tom Hanks e Austin Butler sono in programma dal 23 settembre nel Queensland, in Australia, dopo lo stop a causa del Coronavirus.

Photo by Jordan Strauss/Invision/AP/Shutterstock

Si ricomincia. Il prossimo 23 settembre nel Queensland, Australia, riprendono le riprese del biopic su Elvis Presley diretto da Baz Luhrmann (Romeo+Juliet, Moulin Rouge, Il grande Gatsby). Il progetto era stato messo in pausa dopo che lo scorso marzo l’attore Tom Hanks – che nel film sulla vita dell’artista statunitense scomparso il 16 agosto 1977 ricoprirà il ruolo del Colonnello Parker, il manager di Elvis – e sua moglie Rita Wilson erano risultati positivi al test per il Coronavirus.

In una dichiarazione ripresa da Variety, il 57enne regista australiano ha espresso il suo entusiasmo per essere tornato al lavoro sul lungometraggio, che dovrebbe intitolarsi Elvis e che dovrebbe arrivare nelle sale cinematografiche nell’autunno del prossimo anno. La pellicola, prodotta da Warner Bros., racconterà l’ascesa al successo di Presley oltre che la storia degli Stati Uniti degli anni ’50, ’60 e ’70. L’attore statunitense Austin Butler, classe 1991, interpreta la parte del protagonista.

«Siamo tornati al lavoro, come piaceva dire a Elvis: ‘Taking care of business!’ (Prendersi cura degli affari). È un vero privilegio, in questo momento senza precedenti, che Tom Hanks sia riuscito a tornare in Australia per unirsi ad Austin Butler e a tutto il nostro straordinario cast e alla troupe per iniziare la produzione di ‘Elvis», ha dicharato Luhrmann.

Nel cast anche Maggie Gyllenhaal che ricoprirà il ruolo della mamma di Elvis.

Guarda il trailer del documentario su Elvis uscito due anni fa per HBO.