“IL RACCONTO DEI RACCONTI” IN HOME VIDEO: 5 MOTIVI PER (RI)VEDERLO

Esce oggi, sia in Dvd che in Blu-ray, l’ultimo film diretto da Matteo Garrone: Il racconto dei racconti – Tale of Tales. Andiamo a scoprire perché è un film da (ri)vedere

Il racconto dei raccontiUna favola classica ma anche estremamente moderna. Ispirata alla raccolta di fiabe Lo cunto de li cunti, scritta da Giambattista Basile nel ‘600. Draghi, mostri, pulci giganti, orchi, uomini mefistofelici e amori oscuri e aberrati. Il tutto dentro la pellicola in questione, ovvero Il racconto dei racconti, diretto e scritto da Matteo Garrone. Il film, dopo il successo in sala, arriva anche in Home-video, edito dalla 01 Distribution e acquistabile nel doppio formato, sia Dvd che Blu-ray. Interpretato da un grande cast, che alterna volti internazionali ad attori italiani, Il racconto dei racconti è suddiviso in tre episodi – o meglio racconti – che finiscono per scambiarsi e intrecciarsi tra loro. In ”La cerva” troviamo Salma Hayek che interpreta la Regina di Selvascura, ardentemente desiderosa di aver un figlio che, purtroppo, non arriva. Infatti per lei l’unico modo per restare incinta è quello di mangiare il cuore di un drago. Nel racconto ”La pulce” Viola, interpretata da Bebe Cave, è alla ricerca di un marito, contro il volere di suo padre, il Re di Altomonte, con il volto di Toby Jones. Il Re, dunque, escogita un piano per non darla in sposa a nessuno ma, alla fine, il piano si rivelerà alquanto controproducente. Nella terza fiaba, ”La vecchia scorticata”, le anziane Imma e Dora, interpretate da Shirley Henderson e Hayley Carmichael, si contendono l’amore del Re di Roccaforte, un torbido e malvagio Vincent Cassel. Tra gli altri interpreti, anche Alba Rohrwacher, John C. Reilly e la giovanissima neo-star (classe 1991) Stacy Martin. Dunque, tra le magiche location e i numerosi significati narrativi, andiamo a scoprire i cinque motivi che fanno di Il Racconto dei Racconti un film da (rivedere)!

1 – LA LOCATION: CASTEL DEL MONTE

Il racconto dei raccontiMatteo Garrone e la troupe hanno impiegato ben quattro mesi per le riprese di Il racconto dei racconti. Una lavorazione tutt’altro che facile, visto che hanno girato l’intera penisola, dalla Toscana all’Abruzzo, fino alla Sicilia e la Puglia. Proprio nel tacco d’Italia, c’è forse una delle location più belle del film, che fa da cornice agli eventi più importanti: Castel del Monte. Il castello pugliese, infatti, con le sue otto torri, la sua rigidità visiva e la sua aurea magica ed esoterica (molte leggende girano attorno al castello…), dona al film un simbolismo alquanto ricercato, che sfocia, poi, nell’emblematico finale.

2 – IL CAST: SALMA HAYEK E…FRANCO PISTONI

Il racconto dei raccontiCome detto, il cast della pellicola firmata da Matteo Garrone è di assoluto livello. Ma, oltre gli ottimi Vincent Cassel – che trasuda erotismo e, contemporaneamente, volgarità – e la giovane ma già lanciatissima Stacy Martin, tra gli interpreti spiccano Salma Hayek e il ”nostrano” Franco Pistoni. Se la prima è una Regina cattiva e offuscata dalla voglia di essere madre, costi quel che costi (la scena di lei che mangia avidamente il cuore del drago è diventata un cult), il secondo si cala in una parte piccola ma riuscitissima e molto, molto inquietante: il negromante. È proprio Pistoni, con quell’andatura spettrale e quel volto scavato, ad ”accendere” la Regina, consigliandole il più terribile dei rimedi…

3 – I CONTENUTI SPECIALI DELL’HOME VIDEO

Il racconto dei raccontiTra gli aspetti più interessanti dell’Home video, sicuramente ci sono i contenuti extra. Nel Blu-ray e nel Dvd troviamo un lungo backstage che ci porta direttamente a scoprire le riprese e la realizzazione di alcune, significative sequenze: da quella con il drago marino all’enorme pulce che fa da protagonista nell’episodio con Toby Jones, passando per il terribile orco e gli ambigui gemelli albini. Troviamo, poi, anche nutrite interviste al cast: Stacy Martin, John C. Reilly, Bebe Cave, Christian Lees, Vincent Cassel, Toby Jones. E, nell’edizione HD del film, c’è anche un interessante Making of.

4 – L’ARCHITETTURA DI MATTEO GARRONE

Il racconto dei raccontiIl racconto dei racconti è un film decisamente complesso, costruito su alcuni elementi che tornano e ritornano, facendo da legame tra i protagonisti delle tre storie citate. Il bene e il male che si scontrano, lo sguardo vergine e puro dei più giovani, quasi soffocati dalle ombre nerissime dei più grandi e del periodo storico stesso (non a caso il nostro presente è una sorta di Medioevo). Il desiderio, altro file rouge della pellicola, che sia quello di dominio o meramente, violentemente sessuale. C’è la parte estetica, anch’essa costruita con sapiente dovizia. Ed è bello notare come sia completamente divisa in due: raffinata ma costipata all’interno delle mura, incontrollata ma libera fuori dai confini. Scelte allegoriche e affatto casuali.

5 – LE FIABE DI GIANBATTISTA BASILE

Il racconto dei raccontiMatteo Garrone con Il racconto dei racconti non solo ha costruito un film moderno sulla base di un’opera scritta nel ‘600, ma ha pure illuminato la grande raccolta di fiabe da cui è tratto il film. Gli scritti originali, firmati in lingua napoletana da Giambattista Basile, quando furono pubblicati postumi, risultavano una profonda riflessione sui punti più oscuri del Medioevo, tradotti per mezzo di 50 fiabe. L’originale, Lo cunto de li cunti ovvero lo trattenemiento de peccerille, inizia da una cornice comune per poi allargarsi agli altri racconti, così come, in parte, ha fatto lo stesso Matteo Garrone. Un film certamente da rivedere, magari dopo aver letto proprio i racconti di Basile.

Damiano Panattoni

SCHEDA TECNICA

DVD

Il racconto dei raccontiDURATA: 128 minuti, extra 37 minuti
AUDIO E LINGUE: DTS Italiano 5.1, Dolby Digital Italiano 5.1, Dolby Digital Originale 5.1
SOTTOTITOLI: Italiano per non udenti, Inglese
FORMATO VIDEO: colore, MPEG-2, 720×576 16:9, 25i
TIPO: DVD 9
CONTENUTI SPECIALI: BACKSTAGE: il drago marino, il cuore del drago, la fuga di Viola, la creatura, la pulce, la canzone di Viola, i gemelli, Dora e il Re, nelle Vie Cave, la Regina – INTERVISTE: Stacy Martin, John C. Reilly, Bebe Cave, Christian Lees, Vincent Cassel, Toby Jones

BLU-RAY

DURATA: 134 minuti, extra 91 minuti
AUDIO E LINGUE: DTS-HD MA Italiano 5.1, Dolby Digital Italiano 5.1, DTS-HD MA Originale 5.1, Dolby Digital Originale 5.1
SOTTOTITOLI: Italiano per non udenti, Inglese
FORMATO VIDEO: colore, AVC, 1920 x 1080 24p
TIPO: BD 50
CONTENUTI SPECIALI: BACKSTAGE: il drago marino, il cuore del drago, la fuga di Viola, la creatura, la pulce, la canzone di Viola, i gemelli, Dora e il Re, nelle Vie Cave, la Regina – INTERVISTE: Stacy Martin, John C. Reilly, Bebe Cave, Christian Lees, Vincent Cassel, Toby Jones – MAKING OF