L’Australia chiama Hollywood

Il governo australiano offre 280 milioni di dollari alle case cinematografiche disposte a investire in produzioni e post produzioni nel Paese.

Il governo federale australiano offrirà circa 280 milioni di $ (dollari) pari a 400 milioni di $ australiani, per attirare grandi produzioni cinematografiche straniere.

La misura è stata annunciata dal primo ministro Scott Morrison. Il nuovo piano di incentivi prevede contributi in denaro nei prossimi sette anni. Si aggiunge al sistema di offset della posizione in Australia, in base al quale i progetti possono ricevere scontati per il lavoro di produzione e post-produzione svolti nel Paese.

Il programma Location Incentive arriva successivamente ai a$ 175 milioni (250 milioni di $ AUD) del mese scorso per sostenere in generale il settore delle arti e dell’intrattenimento post emergenza coronavirus.

Di questi, $ 34,4 milioni (50 milioni di $ AUD) sono stati assegnati ai settori cinematografico e televisivo, in gran parte sotto forma di garanzie finanziarie per le polizze assicurative che consentono il riavvio delle produzioni cinematografiche e televisive.