No Time to Die, nuovo rinvio all’orizzonte: il Covid continua a battere James Bond

Il film diretto da Cary Fukunaga verrà spostato, con molta probabilità, a novembre 2021.

Che un nuovo ciclo di rinvii abbia inizio. Dopo le voci su probabili spostamenti di Black Widow a Fast & Furious 9 e la conferma del rinvio di Morbius, si prospettano cattive notizie, le ennesime, anche per No Time to Diela venticinquesima pellicola dedicata a 007.

Il film diretto da Cary Fukunaga sarebbe dovuto uscire nell’aprile del 2020, poi arriva il primo stop e il conseguente spostamento nel novembre dello stesso anno. Data troppo idealistica, e infatti poco dopo arriva il secondo rinvio ad aprile 2021, ma, a quanto pare, niente da fare anche stavolta. Il magazine Deadline riporta che Carlo Lambregts, titolare di sale in Olanda, sarebbe già a conoscenza del fatto che il titolo avrà una nuova data d’uscita, prevista per novembre 2021.

Deadline specifica che al momento non è ancora stata presa una decisione definitiva, in quanto sia MGM che Universal non hanno ancora commentato il report né tanto meno offerto alcuna dichiarazione a riguardo, ma la grande incertezza sullo stato delle sale cinematografiche in mercati chiave come gli Stati Uniti e il Regno Unito non fanno presagire niente di buono. Il 25esimo capitolo della saga di James Bond sembra essere destinato ad essere eternamente sconfitto dal Covid.