“Psycho” compie 60 anni

Psycho compie 60 anni. Il capolavoro di Alfred Hitchcock usciva infatti negli Stati Uniti l'8 settembre del 1960. Il trailer.

Psycho compie 60 anni. Il capolavoro di Alfred Hitchcock usciva infatti negli Stati Uniti l’8 settembre del 1960, preceduto da un’uscita limitata il 16 giugno dello stesso anno in un teatro di New York. In Italia arrivò in ottobre. Psycho era ispirato al romanzo omonimo del 1959 di Robert Bloch, a sua volta basato sulle vicende reali del serial killer Ed Gein.

Un film incentrato su un assassino seriale con una personalità multipla, il complesso di Edipo e una fobia per le donne, denso di erotismo, accenni di nudità e tematiche pruriginose, tutte novità assolute per un film mainstream di Hollywood all’epoca.

L’indelebile colonna sonora di Bernard Hermann è il contrappunto ideale alla regia geniale di Hitchcock, che incolla lo spettatore a 109 minuti di suspense, prima “distraendolo” con la storia di una ladra in fuga, poi sconvolgendolo con l’ormai iconica scena dell’omicidio sotto la doccia in cui la protagonista diventa vittima.

I protagonisti Anthony Perkins, Janet Leigh, Vera Miles, John Gavin e Martin Balsam. Il fenomeno chiamato Psycho lo si deve soprattutto alla tenacia di Hitchcock. La Paramount non gli concesse il budget richiesto considerando il copione troppo “ripugnante” e “impossibile per un film”. Fu allora che Hitchcock decise di finanziarlo di tasca sua e di girarlo in bianco e nero per contenere i costi in un budget al di sotto del milione di dollari.

Nel 1961 Psycho fu candidato a quattro premi Oscar, miglior regista, miglior attrice non protagonista, migliore fotografia e migliore scenografia. Lo stesso anno fu assegnato il Golden Globe per la migliore attrice non protagonista a Janet Leigh.