Ritorno al Futuro: ecco qual è l’unica scena che Bob Gale non sopporta

C'è una scena di Ritorno al futuro che lo sceneggiatore Bob Gale proprio non riesce a digerire.

Ritorno al Futuro è uno di quei film che unisce gli appassionati di cinema e non. Era il 3 luglio del 1985 quando uscì negli Usa il primo capitolo della celebre trilogia diretta da Robert Zemeckis. Negli anni sono sempre uscite dichiarazioni interessanti, curiosità dal set, e aneddoti divertenti. Oggi a distanza di molti anni lo sceneggiatore Bob Gale ha dichiarato in un’intervista qual è la scena che fa un po di fatica a vedere ogni volta. 

“C’è una scena che mi irrita ogni volta. Purtroppo è venuta così perché non avevamo il tempo necessario per modificare al meglio gli effetti speciali. Parlo di quando durante “Johnny B. Goode” Marty comincia a dissolversi e c’è linquadratura in cui lui guarda la sua mano che scompare. Non doveva realmente venir fuori così. Tutti stanno cominciando a scomparire e lui si ritrova con questo buco nella mano. Purtroppo avevamo poco tempo perchè dovevamo consegnare il film. Non avevamo la possibilità di chiedere alla ILM di ripensare quel passaggio ed elaborare una maniera migliore per visualizzare il tutto. Ecco, questa scena mi infastidisce ogni volta.”

Potete vederla qui intorno a 1.15:

Ricordiamo che in occasione del 35° anniversario di Ritorno Al Futuro, il film arriverà per la prima volta in 4k Ultra HD. I nuovi Blu-Ray rimasterizzati e gli inediti 4K Ultra-Hd a partire dal 21 ottobre con Universal Pictures Home Entertainment Italia.