Stranger Things, arrivano i libri ufficiali della serie

Stranger Things

L’attesissimo ritorno di Stranger Things è fissato per il 4 luglio. La terza stagione della serie cult con Millie Bobby Brown e Winona Ryder sarà disponibile su Netflix e i fan potranno rituffarsi nelle inquietanti atmosfere di Hawkins e del misterioso Sottosopra.

Ma se le avventure in streaming di Undici e soci non vi bastano, allora potete dedicarvi alla lettura dei tre romanzi ispirati allo show.

Stranger Things

STRANGER THINGS – TUTTI I SEGRETI DEL SOTTOSOPRA.
IL LIBRO UFFICIALE

 

È una guida ai dietro le quinte delle prime due stagioni e anticipazioni della terza. Con interviste esclusive con le star dello show; la storia della serie; le testimonianze di tutti i membri della troupe, dai costumisti agli scenografi, dai compositori agli specialisti di effetti speciali; tutti i riferimenti culturali che hanno ispirato le atmosfere visive, musicali ed emotive della serie, dai libri di Stephen King ai film di Spielberg; e molto altro.

Stranger Things

SUSPICIOUS MINDS
di Gwenda Bond

 

Suspicious Minds è il racconto esclusivo dei fatti che precedono gli episodi seguiti da milioni di spettatori su Netflix. Un prequel che svela retroscena inediti, come le origini di Undici. Stati Uniti, estate 1969. Terry Ives è una ragazza curiosa e irrequieta. Studia all’università dell’Indiana e fa la cameriera per mantenersi. Quando viene a sapere che l’università è in cerca di volontari per un ambiguo esperimento psichiatrico, sente che c’è dietro qualcosa di importante e decide di partecipare. Non sa ancora che rischia di diventarne vittima. Perché dietro quel progetto – nome in codice: MKUltra – si nasconde una pericolosa cospirazione, e a Terry non basterà il suo coraggio per combatterla. Occorrono forze sovrumane, come quelle di una bambina che vive nascosta in un laboratorio, ha solo cinque anni e un numero al posto del nome.

 

BUIO SULLA CITTÀStranger Things
di Christopher Adam

Buio sulla città svela un tassello mancante del passato di uno dei personaggi più amati della serie, il capo della polizia Jim Hopper (interpretato sul piccolo schermo da David Harbour, sfortunato Hellboy al cinema). Sappiamo che lo sceriffo di Hawkins ha una dolorosa storia alle spalle, ma molti dettagli devono essere ancora svelati.