TFF 38: al via l’edizione online, col Messico di “Identifying Features”

L’edizione online parte col drammatico Identifying Features, di Fernanda Valadez. Alle 18.30 la cerimonia d’apertura su RaiPlay

Identifying Features

Inizia la 38esima edizione del Torino Film Festival, col suo ricco programma di film ed eventi fruibili in streaming da tutta Italia, al prezzo di 3,50 euro a biglietto, e con la possibilità di acquistare per 30 euro un carnet di 10 spettacoli o di abbonarsi a tutti per 49 euro (per chi invece volesse figurare tra i fautori dell’iniziativa, c’è l’accredito sostenitori di 100 euro). Apre in concorso Identifying Features (Sin señas particulares, Messico-Spagna, 2020), esordio nel lungometraggio di Fernanda Valadez, già apprezzata produttrice (con Enaguas Cine e Corpulenta) e regista premiata per i corti De este mundo e 400 Bags. Valadez può anche fregiarsi, proprio con Identifying Features, del riconoscimento al miglior work in progress ottenuto al Festival di San Sebastián.

Fernanda Valadez

Un viaggio «negli orrori e nelle contraddizioni del Messico di oggi» (come lo ha definito la regista), attraverso la vicenda di una donna, Magdalena (Mercedes Hernández) in cerca del proprio figlio scomparso al confine con gli Stati Uniti. Il film, prosegue Valadez, è strutturato «come un road-movie, più lirico che naturalistico», dove la tensione vuole avvicinarsi a quella del thriller. Perché dietro c’è la volontà di esprimere «la profonda crisi sociale e umanitaria del Messico», e in particolare il dramma di «lavoratori e immigrati che scompaiono quotidianamente» e delle «famiglie che li vanno a cercare nelle fosse comuni dove i corpi compaiono a centinaia». Ma c’è anche, in Identfying Features, una riflessione sul circolo vizioso della violenza, «e sulla nostra capacità di varcare il confine che separa le vittime dai carnefici, un confine sottile che esiste dentro di noi».

Un progetto coraggioso e radicale nella sua denuncia, dunque, e uno sforzo in gran parte al femminile. Oltre alla regista e all’attrice protagonista, infatti, sono donne la maggior parte delle professioniste coinvolte nella realizzazione del lungometraggio: dalla co-produttrice e co-sceneggiatrice (con Valadez) Astrid Rondero alla direttrice della fotografia Claudia Becerril, passando per la montatrice Susan Korda e l’autrice delle musiche Clarice Jensen. Un emblema della particolare attenzione di questo Torino Film Festival alla questione di genere, che ha informato la selezione dei lungometraggi in concorso (sei diretti da uomini e sei da donne) e la composizione della Giuria internazionale, interamente al femminile.

La cerimonia di apertura del TFF con Domenico De Gaetano, Stefano Francia di Celle e Fedra Fateh

Identifying Features sarà disponibile in streaming per 48 ore (sulla piattaforma di MyMovies) a partire dalle 14 del 20 novembre. Alle ore 18.30 dello stesso giorno, invece, sarà visibile su RaiPlay la cerimonia di apertura del Festival, realizzata presso lo Studio TV1 del Centro di Produzione Rai di Torino (sede del programma Che succ3de), alla presenza del direttore del TFF Stefano Francia di Celle, della vicedirettrice Fedra Fateh e del direttore del Museo Nazionale del Cinema Domenico De Gaetano. Interverranno in collegamento, tra gli altri, anche le stesse Fernanda Valadez, Mercedes Hernández, Astrid Rondero e Clarice Jensen. Sempre da remoto parlerà anche Davide Bongiovanni, regista del corto (R)esisti (che vedremo fuori concorso dalle 14 di sabato 21 novembre), a confronto col nodo annoso della pandemia. Un titolo che ben rispecchia lo spirito di questo festival e la sua determinazione a (r)esistere online.

Di Emanuele Bucci